Domande e dubbi?

Scrivete al nostro esperto che vi saprà consigliare e rispondere per una cura secondo natura.

Domanda

Per favore vorrei sapere se le vostre alghe klamath hanno la certificazione biologica e se il metodo di essiccazione preserva tutte le qualita' Grazie

Risposta dell'esperto

Gentile Gavino,

l'Alga Klamath, rispetto alle altre micro-alghe verdazzurre, costituisce una fortunata eccezione, cresce infatti spontaneamente in un unico luogo del mondo , il lago Upper Klamath, situato tra le montagne del centro-sud dell'Oregon.

Con più di 300 giorni l'anno di sole in grado di favorire il processo di fotosintesi, con un continuo rifornimento di materiali di origine vulcanica, con inverni freddi che ne stimolano la produzione di importantissimi acidi grassi essenziali, l'AFA si è sviluppata nelle acque alcaline del lago con quattro cicli di fioritura, un fenomeno unico sulla Terra. Il lago Klamath è totalmente esente da insetticidi, antiparassitari, erbicidi, fungicidi, diossine, D.D.T. e composti chimici in genere, al contrario della maggior parte dei terreni che non risultano esenti da questi inquinanti.
Si tratta forse dell'ultimo dei superalimenti selvatici incontaminati del pianeta.

La certificazione Bio su questo "green food", non avrebbe quindi senso.

La tecnica di essicazione utilizzata per la raccolta assicura degli standard qualitativi adeguati alla ricchezza nutrizionale di questo cibo superiore. Le alghe vengono raccolte direttamente nel lago quando si trovano in piena fioritura, cioè al massimo della loro capacità nutrizionale ed enzimatica, utilizzando una strumentazione che consente di "pescare" solamente le fioriture di alghe (dette "blooms") che affiorano in superficie. Per l'essicazione si utilizzano moderni sistemi di Flash Air Drying e di liofilizzazione a bassa temperatura, mirati a non distruggere o alterare gli enzimi e le altre sostanze termolabili, il che permette di preservare praticamente al 99% la ricchezza nutrizionale ed enzimatica delle microalghe Klamath.

Saluti.