Domande e dubbi?

Scrivete al nostro esperto che vi saprà consigliare e rispondere per una cura secondo natura.

Domanda

Salve,Ho 40 anni e mi trovo benissimo con i vostri prodotti.per una epicondilite quale potrebbe essere il dosaggio della boswellia?e x quanto tempo dovrei assumerlo? Grazie

Risposta dell'esperto

Gentilissimo Anteo,

per l'importante infiammazione che caratterizza l'epicondilite consigliamo l'integrazione per 2-3 mesi di Boswellia, meglio se in forma fitosomiale ovvero Boswellia ph.s.(http://www.eosnatura.com/it/prodotti/fitorimedi-naturali/linea-silver/eos-boswellia.php); 2 compresse al giorno, 1 dpo pranzo, 1 dopo cena.

Per un trattamento completo abbini degli impacchi di Argilla verde (http://www.eosnatura.com/it/prodotti/materie-prime/argilla-e-te/argilla-verde-ventilata.php), da tenere sulla parte infiammata per circa 45 minuti, seguiti dal massaggio con Bosart dol (http://www.eosnatura.com/it/prodotti/fitorimedi-naturali/trattamento-dei-dolori/bosart-dol-cremagel-125ml.php); quest'ultimo può essere utilizzato anche più volte al giorno. Come secondo rimedio, è consigliata la crioterapia: borsa del ghiaccio classica, con cubetti, da mettere sulla zona dolorosa per almeno 15 minuti, 3 volte al giorno.

Eviti di giocare a tennis o di praticare qualsiasi altra attività (lavoro manuale intenso) che vada ad alimentare l'infiammazione, fino al completo superamento del dolore. É possibile inoltre provare ad alleggerire il “sovraccarico” dell’epicondilo, mediante l’uso di un tutore, che va posizionato subito al di sotto della zona dolente, proprio nell’area molle al tatto.

Cordiali Saluti