Domande e dubbi?

Scrivete al nostro esperto che vi saprà consigliare e rispondere per una cura secondo natura.

Domanda

Soffro da una vita di acne. Ho preso fino a 43 anni Diane. Poi sospeso per limite di efficacia. Compare un'acne difficile curata con antibiotici a cicli. La vita già fortemente difficile viene resa inaccettabile da lutti ripetuti e tragici. Vengo messa sotto estradiolo per grosse cisti uterine che dopo anni risultano risolte. Dal 2000 viene diagnosticata rosacea curata con flagyl per 12 anni. Segue diagnosi complessa di artrite psoriasica con 2 anni di potenti cure. Alla seconda estate il viso comincia ad addossarsi e bruciare in modo insostenibile . Si nega relazione coi potenti farmaci antiinfiammatori ma il viso si riempie di pustole e papule in modo incredibile,teleangectasie, la pelle squama in modo tale da impedirmi di uscire di casa. Decido da me di eliminare tutti i farmaci con gradualità e di modificare la dieta già in uso da anni con eliminazione del glutine. Comincio ad andare meglio e dopo anni di positività per helicobacter mi ritrovo i test negativizzati dopo sei mesi di Lansoprazolo a seguito di diagnosi di potente gastrite . la pelle del viso presenta ora antipatiche teleangectasie ma papule e pustole compaiono in modo sporadico ed allora mi aiuto con un po' di gentalyn beta,anche se so che non va bene, e mi lavo il viso con la sola acqua magari più volte al giorno. Non intendo confrontarmi più coi reumatologo né coi dermatologi tradizionali, perché se non agivo di mia iniziativa non so dove sarei arrivata . Medico di base, oftalmologo, dentista e naturopata non disapprovano le mie decisioni,raccomandano gli esami periodici e l'attenzione alla dieta che non vada in carenze. I dolori artrosici sono sopportabili e non ho piu' avuto gonfiori. Vorrei da voi un parere su questa mia situazione,ovviamente riferendolo soprattutto alla cura della pelle del viso. Qualche re della dermatologia ha anche dubitato trattarsi di sola rosacea aggiungendo dermatite seborroica,funghi, ritorni di Zoster senza però concludere nulla con le cure,anzi .Proposto anche laser vivamente sconsigliarono da altri perché pelle troppo sottile e reattiva. Vi prego di aiutarmi,se potete, affinché io possa procedere con una maggior sicurezza e fiducia.

Risposta dell'esperto

Buongiorno,
il quadro presentato non incoraggia a facili risposte, anche perché una situazione così complessa richiede un'anamnesi
altrettanto complessa che evidentemente nn è fattibile via posta elettronica. credo che in un caso del genere sia importante
la percezione visiva come pure una lettura retrospettiva del suo percorso.
Dalle informazioni date non va escusa una qualche interferenza nel suo sistema neurovegetativo (ormonale) che dovrebbe
essere trattata non con farmaci ma con trattamenti olistici (Conosce nella sua zona qualche terapista Cromopuntore?).
Altro elemento in primo piano, l'intestino. I fenomeni cutanei, acneici in particolare, si sviluppano in presenza di disbiosi
intestinale (come pure candida ed helicobacter); si tratta di capire lo stato del suo intestino ( acidità? permeabilità della mucosa?
colonizzazione?). Comunque è rilevante controllare gli eccessi di acidità (basificante) la colonizzazione (fermenti) l'infiammazione
(Curcuma e Boswellia phs). Nell'uso interno abbondi in Mirtillo (x la qualità dei capillari). Esternamente può usare il detergente Base per l'igiene,
ed idratare la cute con Fluido Totale al fine di ridarle equilibrio. Alle prime applicazioni ne va verificata la tollerabilità.

Cordiali Saluti