Domande e dubbi?

Scrivete al nostro esperto che vi saprà consigliare e rispondere per una cura secondo natura.

Domanda

Salve eos,la differenza tra i tensioattivi anionici,anfoteri,anfodiacetati,e non ionici,quali sono da preferire come meno irritanti,che svolgono la loro funzione e piu dermocompatibili in un shampoo e/o gel-doccia? Cioè in una composizione di shampoo per esempio meglio trovare un tensioattivo anionico primario dopo l'acqua? E'meglio che in una formulazione ci siano piu tensioativi misti(anionico+non ionico) e viceversa,oppure(anionico+anfodiacetato+anfotero+non ionico) e viceversa? Solo tensioattivo anionico può risultare irritante da solo se non associato ad una betaina,e viceversa? Per esempio Primo shampoo eos(sodium cocopolyglucose tartrate) ce solo questo tensioattivo? E se la betaina e/o anfodiacetato in una formulazione risulta dopo l’acqua associata anche al tensioattivo non ionico e viceversa,senza la presenza del tensioattivo anionico,potrebbe risultare irritante e/o appicicaticcio il prodotto,e anche non lavante? Ancora dopo l’acqua in uno shampoo se vi è un’acqua floreale o un olio oppure gel di aloe può essere mai lavante? Qual è la migliore soluzione? Tra queste 3 soluzioni di conservanti messi in 3 prodotti diversi: 1) benzyl alcohol e potassium sorbate, 2) phenoxyethanol,benzoic acid,dehydroacetic acid,ethylhexylglicerin 3) sodium benzoate,benzyl alcohol,potasium sorbate,lonicera caprifolium+lonicera japonica Che differenza cè? Allungano il prodotto quelli con piu coservanti? Nella parantesi 2 e 3,non sono troppi conservanti? Una pianta come la lonicera conserva? È se i conservanti si presentassero troppo in alto nella composizioni inci,e non in ultimo,sono da evitare questi prodotti? Qual è la migliore soluzione? Grazie. Attendo vostra risposta.Saluti.Vittorio.

Risposta dell'esperto

 vittorio..................
(ci vorrebbe un corso)
sono da evitare nell'uso abitudinario i tensioattivi anionici (...laurilsolfati) perchè irritanti e delipidizzanti
quelli non ionici sono i più delicati, ma vanno associati ad un anfotero per migliorarne il potere lavante
i cationici non vanno usati nella detersione
Nessun altro ingrediente ha potere tensioattivante sullo sporco. Gli amidi assorbono; gli oli rimuovono solo per affinità.
Conservanti: alcune cliniche dermatologiche sconsigliano il fenossietanolo.
Il sodio benzoato (alimentare) l'abbiamo eliminato perchè sta dando fenomeni di sensibilizzazione
La lonicera è debolina come copertura; può venir usata in pool
I conservanti sono (assieme al profumo) tra le cause principali dell'insorgenza di reazioni; il buon formulatore cerca di dosare la quantità minima per una copertura in condizioni normali d'uso.
saluti